martedì 29 gennaio 2008

biciamoNews n.5

18 dicembre 2007

Cari amici, il 6 dicembre scorso abbiamo protocollato al Comune di Como la petizione con la richiesta di un incontro (trovate in allegato la lettera a Bruni). Due giorni dopo l’Assessore Caradonna dalle pagine della Provincia dice “non se ne parla”. (alleghiamo anche l’articolo in questione). Strano, le motivazioni sono così labili che sembra che la bicicletta cominci a ‘fare paura’ … La paura è quella di prendersi un impegno serio per mettere a punto una politica complessiva favorevole alla bicicletta, un piano della mobilità ciclistica, come chiediamo con l’aiuto delle vostre firme. Non si può parlare unicamente di piste ciclabili e dire che non ci stanno perché le strade sono strette (oltre che piene di auto). E’ questione di scelte. In ogni caso non siamo stati a guardare: abbiamo risposto due giorni dopo con una lettera diretta a Caradonna che, ahimè, ad oggi La Provincia non ha ancora pubblicato. Ve la inviamo quindi in allegato e in anteprima. I banchetti del mese di novembre ci hanno consentito di conoscere tanta gente, di parlare, di sentire direttamente le esigenze di chi va in bicicletta, di incrementare ancora il numero di firme, che ad oggi hanno superato le 2000. La raccolta firme riprenderà al più presto secondo la modalità che ha funzionato meglio: i negozi, i punti d’incontro, seguiti direttamente da amici che si sono dati da fare a promuoverli (primi fra tutti Salvatore che tappezzando la via Milano ha raccolto oltre 500 firme e Brigida che ne ha raccolte 300). Nel programma a breve/medio termine, oltre al contatto con il Sindaco, abbiamo previsto due cose: la prima è un incontro operativo fra coloro che si sono dichiarati disponibili a collaborare. La seconda potrebbe essere una GRANDIOSA biciclettata da farsi all’inizio della primavera in modo da far crescere sempre di più il movimento dei biciamanti. A presto!
Alberto Bracchi

Risorse:

Nessun commento: